Appello

Solidarietà con il popolo siriano
Via il regime dittatoriale di Assad

In Siria milioni di donne e uomini stanno coraggiosamente lottando per la libertà e la dignità contro la sanguinaria dittatura del regime di Bashar Al Assad. L’insorgenza del popolo siriano è parte dell’ondata rivoluzionaria che sta attraversando il mondo arabo dalla Tunisia all’Egitto fino allo Yemen.
Siamo solidali con i popoli in lotta per la libertà contro le dittature e le complicità del sistema degli Stati.
Siamo solidali con il popolo siriano e denunciamo la feroce repressione perpetrata dal regime di Assad che ha già causato migliaia di vittime innocenti.
Perciò rivolgiamo un forte appello a tutte le comunità, le associazioni solidali, le forze e le realtà per costruire una iniziativa di mobilitazione solidale al fianco del popolo siriano.

tra i firmatari: Socialismo rivoluzionario – Associazione antirazzista e interetnica “3 febbraio” – Alex Zanotelli (missionario comboniano) – Hassan Dgaim (attivista Comunità siriana di Milano) – CIB – Unicobas – Socialismo Libertario – Lega abitanti della città di Idlib (Siria) in Lombardia – Danova Mohamad, dir. Casa della cultura islamica via Padova (Milano) – Sabrina Grilli, Telereporter (Milano) – Comunità marocchia e araba di Centocelle (Roma) – Coalizione nazionale per il sostegno alla rivolta siriana-Italia – Associazione amicizia Iraq-Italia – Associazione culturale Sabada via Pré 73 (Genova) – Federico Stolfi (operatore sociale, Roma) – La Compagnia dei Fuocolieri (il Direttivo).

————————————————————-

PIATTAFORMA DELLA MANIFESTAZIONE DEL 19 FEBBRAIO 2012 A ROMA

1. Alla manifestazione possono aderire tutte le opposizioni siriane che concordano con i seguenti obiettivi della manifestazione:
a. Cessazione immediata delle violenze in Siria
b. Dimissioni del presidente Assad e del suo staff
c. Un periodo di transizione
d. Elezioni libere alle quali può partecipare tutto il popolo siriano
2. Gli slogan dei partecipanti devono essere entro questa piattaforma
3. Il rifiuto totale di qualsiasi intervento militare in Siria
4. La difesa anche internazionale dei civili come previsto dallo statuto dell’Onu
5. Richieste immediate di soccorso medico e la possibilità di curare i feriti
6. Far arrivare gli aiuti umanitari alle zone disagiate
7. Sono invitate tutte le associazioni umanitarie e di volontariato e anti violenza alla partecipazione.

Il Consiglio Nazionale Siriano – Italia