Appello
Vi proponiamo un primo maggio di incontro per espandere, unire e rafforzare la solidarietà. Proponiamo di realizzare una giornata di dialogo tra le diverse esperienze e realtà solidali perché si incontrino i protagonisti e possano unire ed espandere la solidarietà.

Un primo maggio per rispondere all’esigenza di unirsi per affermare e difendere le esigenze e i bisogni delle persone più colpite dalla crisi, dalle misure del governo Monti e dalla avida prepotenza padronale. Un primo maggio dove vogliamo esprimere e testimoniare la nostra solidarietà umana con il popolo siriano che sta subendo una terribile repressione e con tutti i popoli che sono in lotta per la libertà. Al tempo stesso vogliamo sia una giornata dell’accoglienza e della convivenza pacifica tra persone provenienti da diversi paesi, profughi, rifugiati per affermare i diritti umani dei fratelli e delle sorelle immigrate.

Perciò ci rivolgiamo alle realtà dell’associazionismo e del volontariato, alle organizzazioni, alle forze sindacali solidali, alle comunità immigrate e di luogo, alle diverse esperienze di lotta per affermare i propri bisogni, a tutte le persone solidali per costruire insieme questo primo maggio sulla base di queste esigenze e contenuti realizzando in ogni città manifestazioni che possano essere un momento di incontro della solidarietà.

Per promuovere e preparare insieme questa iniziativa proponiamo di organizzare delle riunioni preparatorie in ogni città.

A Roma riunione venerdì 23 marzo alle ore 18.00 nella sede dell’Unicobas in Via Tuscolana n° 9

prime adesioni: Stop Razzismo, Socialismo rivoluzionario, CIB-Unicobas, Socialismo libertario, Partito umanista, Associazione Antirazzista e Interetnica ‘3 febbraio’ (Roma), Comitati Solidali e Antirazzisti di Roma e provincia.

info e adesioni: 055.2302015 – 340.7903971
socialismorivoluzionario@yahoo.it – stoprazzismo@libero.it